Faro Palari!

Cari Sommelier, amici e amanti del vino, 

15 marzo 2018 19h30-22h30

NB – La cena-degustazione si terrà presso il ristorante “Dolce Tentazione”,
Rue des Deux Eglises 76 – B-1210 Saint-Josse-ten-Noode            

Faro Palari!

Salvatore Geraci, uno dei produttori siciliani di riferimento che ogni amante del vino non può permettersi di non conoscere. Il Faro, vino di antichissima tradizione della zona di Messina stava rischiando di scomparire, quando l’architetto Salvatore Geraci e l’enologo Donato Lanati alla fine degli anni ’80 ne riprendono la produzione con l’obiettivo di valorizzarne la qualità e unicità che lo hanno reso famoso. Nasce così l’Azienda Agricola Palari i cui vigneti, piantati con le uve autoctone del Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Nocera e altri vitigni godono di un particolare microclima dovuto alla combinazione tra la prossimità al mare e la rapida variazione di altitudine da 0 a 500 m s.l.m.: é “viticultura eroica”, con vigne su terreni terrazzati a pietra affacciati sul Mar Jonio, con pendenze fino al 78% che permettono di accudire solo manualmente le viti su impianti ad alberello, quasi senza alcun utilizzo di mezzi meccanici.

L’età delle vigne, insieme ad un’accurata selezione delle uve restituiscono una resa molto bassa – meno di un Kg. per pianta – che, unita alla scrupolosità della lavorazione in cantina, rendono possibile la produzione dei grandi vini dell’Azienda Agricola Palari: dal più antico e tradizionale, il PALARI Faro DOC, al ROSSO DEL SOPRANO Sicilia IGT, al SANTA.NE’ Sicilia IGT, quest’ultimo prodotto solo nelle annate eccezionali.

Da molti ritenuto il miglior vino siciliano, il Faro di Salvatore Geraci combina eleganza, finezza, armonia.

E’ per Sommelitaly-Brussels Wine Society un grande privilegio poter ospitare Salvatore Geraci in una cena-degustazione durante la quale 5 dei suoi vini saranno abbinati a cibi della tradizione gastronomica del sud Italia:

  • Rosso del Soprano 2013
  • Faro Palari 2009
  • Faro Palari 2010
  • Faro Palari 2011
  • Santa Né 2013
La degustazione sarà condotta in italiano direttamente da Salvatore Geraci, coadiuvato da Massimo Serpieri, Presidente di Sommelitaly. Un’eventuale sintesi in inglese e/o francese sarà naturalmente possibile.
Il contributo per partecipare alla cena-degustazione è di 40,00 € (35 € per i soci di Sommelitaly) a persona.

Il numero dei partecipanti è limitato a 25 persone, secondo il principio “primo arrivato primo servito”. Il menù sarà comunicato agli iscritti non appena disponibile.

Massimo Serpieri
President  SOMMELITALY – Brussels Wine Society

Dear Sommeliers, friends and wine lovers,

15th March 2018  19h30-2230
NB: This tasting takes place in:
Ristorante “Dolce Tentazione”,
Rue des Deux Eglises 76 – B-1210 Saint-Josse-ten-Noode         

Faro Palari!
Salvatore Geraci, a key reference in the Sicilian world of wine is a name that any wine lover is supposed to know! Since the late ’80s together with the oenologist Donato Lanati he took over and relaunched the production of Faro, wine of very old origin that risked disappearing.
The use of indigeneous grapes, such as Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, and Nocera, the terrific terroir close to Messina, due to proximity to the sea and the sudden rise in altitude (from 0 to 500 m.) of the very old vineyards that are placed on 78% slopes together with the low yelds and careful winemaking make the wines from the Azienda Agricola Palari full of elegance and finesse.
Many consider his wines as the best ones from Sicily, and Sommelitaly is happy to share the priviledge to host Salavatore Geraci for this exceptional tasting of his wines which will be paired to traditional Mediterranean cuisine.
We will taste the following wines:
  • 2013 Rosso del Soprano
  • Faro Palari 2009
  • Faro Palari 2010
  • Faro Palari 2011
  • Santa Né 2013

The tasting will be held in Italian by Salvatore Geraci with the assistance of Massimo Serpieri. Interpretation in English and/or French of key information will be ensured.
The contribution amounts to 40,00 € (35,00 € members Sommelitaly) per person.
Limited number of participants (25persons), first come, first served.

Massimo Serpieri
President  SOMMELITALY – Brussels Wine Society


Le Liban – Aux origines du vin / Il Libano – Alle origini del vino

Chers Sommeliers, amis et amateurs du vin,
La prochaine dégustation aura lieu:

Mardi 23 janvier 2018 – de 18h30 à 20h30
Restaurant La Châtelaine du Liban – Place du Châtelain 7 – 1050 Ixelles

Le Liban – Aux origines du vin

Le Liban est un des premiers pays au monde à avoir produit et commercialisé le vin – une tradition qui remonte à plus de six-mille ans – favorisé par sa position géographique, depuis toujours un important carrefour de routes commerciales.
A partir de 1918, sous le protectorat français, le Liban développe une production moderne qui touche la viticulture ainsi que la vinification. Suite au conflit des années soixante-dix, période qui a vu l’activité vinicole pratiquement congelée, la production a repris lentement du souffle dans les vingt dernières années, grâce aussi à la création de l’Union Viticole du Liban (UVL) en 1997.
Aujourd’hui, le vin libanais vit une période de renaissance, le nombre des producteurs (45) a augmenté dans les dernières années, ce qui n’est pas négligeable pour un petit pays aux événements historiques et aux avatars tourmentés.
L’influence française est bien marquée en ce qui concerne les cépages cultivés ainsi que les techniques de production utilisés. Il est toutefois indéniable que le climat, le terroir et les choix des producteurs ont joué un rôle fondamental dans la création d’une identité œnologique libanaise. Des personnages tels que Serge Hochar, pionnier visionnaire du Château Musar ou, plus récemment, que Fabrice Guiberteau, œnologue du Château Kefraya, ont réussi à repositionner ce petit pays de la Méditerranée dans la carte mondiale du vin. Les producteurs renommés sont côtoyés par des plus petits – mais excellents – domaines qui ne demandent que de pouvoir être découverts et appréciés en dehors du contexte national. Nous sommes heureux de vous en faire découvrir quelques-uns.
Notre parcours dans la Vallée de la Bekaa, berceau du vin libanais, nous amènera à la dégustation de cinq vins de domaines de prestige:

  • Domaine Altitudes – IXIR blanc
  • Domaine Wardy – Perle du Château Blanc
  • Château St. Thomas – Les Emir rouge
  • Domaine Wardy – Château les Cèdres rouge
  • Château Kefraya rouge

Nous aurons la possibilité de déguster chaque vin en accompagnement aux traditionnels  «mézzés» libanais qui seront fournis par le Restaurant La Châtelaine du Liban, que nous remercions d’avance pour héberger la dégustation.
La dégustation sera conduite en  italien et en français par Luca Moretti,  sommelier  diplômé AIS.
Le nombre de participants est limité à 25 personnes, selon le principe du « premier arrivé, premier servi ». La ponctualité est hautement souhaitée.
Les frais d’inscription sont de 36 € par personne.
Pour les membres de l’Association, les frais sont de 32 €.

Massimo Serpieri
Président de SOMMELITALY-Brussels Wine Society


Cari Sommeliers, amici e amatori del vino,
la prossima degustazione si terrà:

Martedì  23 gennaio 2018 – dalle 18:30 alle 20:30
Ristorante La Châtelaine du Liban – Place du Châtelaine 7 – 1050 Ixelles
Il Libano – Alle origini del vino

Il Libano vanta un’antichissima tradizione nella produzione di vino che risale a più di 6000 anni fa, facendone quindi uno dei primi paesi al mondo ad aver iniziato la produzione e commercializzazione del vino, grazie anche alla favorevole posizione geografica, da sempre crocevia di importanti rotte commerciali.
Nel 1918, quando il Libano diventa protettorato francese, inizia lo sviluppo moderno della sua produzione, con una netta impronta del paese colonizzatore sia nella viticoltura che nella vinificazione. Dopo il blocco dovuto al conflitto degli anni settanta, la produzione è lentamente ripresa negli ultimi due decenni, grazie anche alla creazione dell’Union Viticole du Liban (UVL) nel 1997.
Oggi il vino libanese vive un periodo florido di rilancio, i produttori sono cresciuti negli ultimi anni arrivando al numero di 45, significativo per un paese di ridotte dimensioni e dalle vicende storiche ed economiche travagliate ed altalenanti.
L’influenza francese è netta sia per quanto riguarda i vitigni che le tecniche di produzione, ma il contesto climatico, il terreno e le scelte dei produttori hanno giocato un ruolo fondamentale nella creazione di una specifica identità enologica libanese. Figure come Serge Hochar, visionario pioniere dell’azienda Château Musar o, più recentemente, Fabrice Guiberteau, enologo di Château Kefraya sono riusciti a rimettere questo piccolo paese mediterraneo sulla mappa mondiale del vino. Accanto a nomi noti, ci sono però molte realtà produttive di eccellenza che aspettano solo di essere apprezzate fuori dal proprio contesto nazionale ed è stato un nostro piacere scovarne alcune che desideriamo presentarvi.
In questo percorso nella Beka Valley, culla del vino Libanese, avremo in degustazione 5 vini di pregiate cantine:

  • Domaine Altitudes – IXIR blanc
  • Domaine Wardy – Perle du Château Blanc
  • Château St. Thomas – Les Emir rouge
  • Domaine Wardy – Château les Cèdres rouge
  • Château Kefraia rouge

Grazie alla disponibilità del Ristorante La Châtelaine du Liban, che ospiterà la degustazione, avremo la possibilità di degustare ciascun vino in abbinamento alle tradizionali “mezze” libanesi.
La degustazione sarà condotta in italiano e francese da Luca Moretti, sommelier diplomato AIS.
Il numero dei partecipanti è limitato a 25 persone, secondo il principio “primo arrivato primo servito”.
Si raccomanda la puntualità.
La quota d’iscrizione è di 36 € a persona.
Per i soci Sommelitaly  la quota  è di 32 €.

Massimo Serpieri
Presidente SOMMELITALY–Brussels Wine Society